ANGELUS

PAROLE DEL SANTO PADRE

Piazza San Pietro
Domenica, 4 settembre 2016


Cari fratelli e sorelle,

mentre ci avviamo a concludere questa celebrazione, desidero salutare e ringraziare tutti voi che vi avete preso parte.

Anzitutto le Missionarie e i Missionari della Carità, che sono la famiglia spirituale di Madre Teresa. La vostra santa Fondatrice vegli sempre sul vostro cammino e vi ottenga di essere fedeli a Dio, alla Chiesa e ai poveri.

Con grata deferenza saluto le alte Autorità presenti, in particolare quelle dei Paesi più legati alla figura della nuova Santa, come pure le Delegazioni ufficiali e i numerosi pellegrinaggi venuti da tali Paesi in questa felice circostanza. Dio benedica le vostre Nazioni.

E con affetto saluto tutti voi, cari volontari e operatori di misericordia. Vi affido alla protezione di Madre Teresa: lei vi insegni a contemplare e adorare ogni giorno Gesù Crocifisso per riconoscerlo e servirlo nei fratelli bisognosi. Chiediamo questa grazia anche per tutti coloro che sono uniti a noi attraverso i media, in ogni parte del mondo.

In questo momento vorrei ricordare quanti si spendono al servizio dei fratelli in contesti difficili e rischiosi. Penso specialmente a tante Religiose che donano la loro vita senza risparmio. Preghiamo in particolare per la Suora missionaria spagnola, Suor Isabel, che è stata uccisa due giorni fa nella capitale di Haiti, un Paese tanto provato, per il quale auspico che cessino tali atti di violenza e vi sia maggiore sicurezza per tutti. Ricordiamo anche altre Suore che, recentemente, hanno subito violenze in altri Paesi.

Lo facciamo rivolgendoci in preghiera alla Vergine Maria, Madre e Regina di tutti i santi.

© Copyright 2016 – Libreria Editrice Vaticana